I corsi PADI certificati come ISO-compliant

Perchè scegliere PADI
1 marzo 2010
Corso Open Water Diver “IN LINEA CON I TEMPI”
7 febbraio 2013

Tutti gli Uffici PADI sono stati certificati compatibili all’International Organization for Standardization (ISO) “standards for Recreational Diving Services” da uditori indipendenti, l’European Underwater Federation e l’Austrian Standards Institute.
Gli standard ISO si riferiscono a cinque livelli per subacquei e due per istruttori e fornitori di servizi subacquei o dive centre.
Ciascuno di questi standard parifica una certificazione o livello di Membro PADI, il che significa – in pratica – che un subacqueo o un Membro in possesso di una di queste qualifiche può dire di aver soddisfatto anche i requisiti del correlato standard ISO – come se avesse conseguito contestualmente due credenziali.
I Brevetti di certificazione PADI identificano che il subacqueo ha seguito un corso o programma PADI compatibile ISO. I clienti in cerca di una forma di misura che esuli dal marchio PADI riconoscono l’affidabilità ed il valore della compatibilità ISO a livello internazionale.

 Le normative europee (EN o European Standards) prevedono tre livelli di qualificazione di sommozzatori e due livelli di istruttore. Queste sono state studiate e definite da una commissione di esperti provenienti da tutta Europa e sono riconosciute in questo continente e oltre come riferimenti di qualità per la formazione dei subacquei.

Molte organizzazzioni aspirano a gestire i propri corsi in linea con questi modelli ma solo perché sono state certificate dopo un controllo rigoroso eseguito dall’Ente di certificazione della Federazione Subacquea Europea (EUF). Noi offriamo corsi il cui programma è stato convalidato attraverso questo processo.

Quando un sistema di addestramento è stato esaminato ed approvato dall’Ente di Certificazione dell’EUF, puoi essere sicuro che questo ha soddisfatto le esigenze ed i requisiti delle norme europee in termini di contenuto, supporto educativo e controllo di qualità. L’Ente di Certificazione EUF impiega esperti professionisti nella standardizzazzione ed esperti tecnici-subacquei per eseguire controlli ispettivi alle organizzazzioni didattiche.

E’ la tua assicurazione per una formazione subacquea di qualità.

Il 31 ottobre 2004, da parte dell’EUF Certifying Body, PADI è stata la prima agenzia didattica a ricevere il Certificato di Conformità che afferma che i corsi PADI soddisfano i requisiti di equivalenza richiesti dagli Standard Europei. Da quel momento tutti i brevetti rilasciati da PADI nella regione Europea, riportano il riferimento agli standard per indicare che il titolare del brevetto possiede oltre alla qualifica di brevetto anche i relativi requisiti richiesti dagli Standard Europei: ad esempio, un brevetto Open Water Diver riporterà il testo “EUF certifies qualification meet EN 14153-2: Autonomous Diver” (l’EUF certifica che questa qualifica soddisfa l’EN 14153-2: Subacqueo Autonomo).

Livelli di Standard Europei N. di riferimento Equivalenza PADI
Diver Level 1 – Subacqueo sotto Supervisione EN 14153-1 PADI Scuba Diver
Diver Level 2 – Subacqueo Autonomo EN 14153-2 Open Water Diver
Diver Level 3 – Capo Immersione EN 14153-3 Divemaster
Instructor Level 1 EN 14413-1 Assistant Instructor
Instructor Level 2 EN 14413-2 Open Water Scuba Instructor

 

EN 14153-1 Subacqueo sotto Supervisione

Un subacqueo a livello 1 “Supervised Diver” deve essere addestrato ad avere competenze sufficienti riguardo alla conoscenza, agli esercizi ed esperienze in acque libere sotto la diretta supervisione come minimo di un subacqueo livello 3 “Dive Leader/Guida Subacquea”. La ratio durante un’immersione deve essere dettata dalla possibilità da parte del “Dive Leader/Guida Subacquea” di stabilire un contatto fisico diretto con tutti i subacquei di livello 1 in ogni momento dell’immersione. In ogni caso comunque la ratio in rapporto fra Dive Leader ed il subacqueo di livello 1 non può eccedere oltre l’1 a 4. Un subacqueo ricreativo a livello 1 deve immergersi seguendo i seguenti parametri quando sia accompagnato da un livello 3 “Dive Leader/Guida Subacquea”:

  • l’immersione è raccomandata ad una profondità massima di 12 m. sotto il diretto controllo di un livello 3 “Dive Leader/Guida Subacquea”
  • fare immersioni che non richiedono soste di decompressione
  • immergersi solo quando siano presenti in superficie i supporti appropriati
  • immergersi solo se le condizioni nelle quali si vuole immergere siano simili a quelle in cui è stato addestrato
Se accompagnato da un Istruttore Subacqueo un subacqueo a livello 1 “Supervised Diver” può acquisire esperienze nell’ambito di questi parametri sviluppo di ulteriori competenze in condizioni diverse per accedere a qualifiche più alte.
Dove ulteriori istruzioni sono richieste queste possono essere erogate da parte di un istruttore subacqueo qualificato. Dove sia richiesta ulteriore esperienza, questi deve essere controllato da un subacqueo di livello 3 “Dive leader/Guida Subacquea”
EN 14153-2 Subaqueo Autonomo
Un subacqueo a livello 2 “Autonomus Diver” (Subacqueo Autonomo) deve avere una sufficiente conoscenza esercitazione ed addestramento all’immersione insieme ad altri subacquei almeno dello stesso livello, senza la supervisione di un istruttore subacqueo.
Un subacqueo a livello 2 “Autonomus Diver” (Subacqueo Autonomo) può immergersi seguendo questi parametri senza ricevere ulteriori istruzioni o addestramento oppure essere accompagnato da un subacqueo almeno di livello 3:
  • l’immersione è raccomandata ad una profondita di 20 m.
  • quando ci si immerge con altri subacquei dello stesso livello fare immersioni che non richiedono soste di decompressione
  • immergersi sono quando in superficie si ha un supporto
  • immergersi solo quando le condizioni sono uguali o simili a quelle durante il periodo di addestramento
Se le condizioni ambientali sono molto diverse dalle esperienze precedenti, un livello 2 “Autonomus Diver” (Subacqueo Autonomo) necessita un aggiornamento da un subacqueo almeno di livello 3. Se è richiesto ulteriore addestramento questo può essere fornito solo da un istruttore subacqueo qualificato.
Se accompagnato da un istruttore subacqueo il subacqueo livello 2 “Autonomus Diver” (Subacqueo Autonomo) può acquisire esperienze progressive. Sviluppare competenze come gestirsi in condizioni d’immersione diverse (es. aumentare la profondità e la corrente, ridurre la visibilità, temperature estreme, …) in modo da poter ottenere una qualifica più alta.
EN 14153-3 Capo Immersione
Il subacqueo a livello 3 “Dive leader” (Guida Subacquea) deve essere qualificato a programmare, organizzare e condurre le proprie immersioni e guidare le diverse immersioni ricreative in acque libere. Il subacqueo al livello 3 – “Dive Leader” (Guida Subacquea) deve essere considerato qualificato a condurre alcune speciali attività subacquee ricreative per le quali lei/lui abbia ricevuto un appropriato addestramento.
Il subacqueo al livello 3 – “Dive Leader” (Guida Subacquea) deve essere qualificato a programmare ed eseguire un’appropriata procedura d’emergenza per l’attività e l’ambiente subacqueo.
Il subacqueo al livello 3 – “Dive Leader” (Guida Subacquea) può aiutare a controllare gli studenti per aumentare la sicurezza ma non può assegnare od insegnare alcun esercizio o lezione.
Se l’immersione e le condizioni ambientali sono significativamente diverse dalle proprie precedenti esperienze, il subacqueo al livello 3 – “Dive Leader” (Guida Subacquea) richiede un orientamento appropriato alle locali condizioni ambientali. Allo scopo di guidare subacquei in immersione che hanno diversi parametri operativi il subacqueo al livello 3 – “Dive Leader” (Guida Subacquea) deve ricevere un appropriato addestramento specializzato ed acquisire esperienza. Esempi di queste immersioni includono:
  • immersione notturna
  • immersione con visibilità limitata
  • immersioni subacquee in corrente
  • immersioni profonde
  • immersioni su relitti
  • immersioni con muta stagna
Quando è richiesta un’ulteriore istruzione subacquea, per acquisire le competenze sopra descritte, ci si può rivolgere ad un istruttore subacqueo adeguatamente qualificato.
EN 14413-1 Instructor Level 1
Un istruttore subacqueo di livello 1 sarà qualificato a:
  • insegnare e certificare studenti come subacquei ricreativi di livello 1 nelle loro conoscenze teoriche
  • insegnare e certificare studenti come subacquei ricreativi nelle acque confinate
Se accompagnato e autorizzato da un Istruttore Subacqueo di livello 2, un Istruttore Subacqueo di livello 1 può:
  • acquisire progressivamente esperienza nell’insegnare e nel certificare le conoscenze teoriche dei subacquei dal livello 1 al livello 3
  • insegnare ai subacquei un qualsiasi livello nelle acque confinate
  • acquisire prograssivamente esperienza nell’insegnare e nel certificare le abilità nelle acque libere di superficie
Se supervisionato ed autorizzato da un istruttore subacqueo di livello 2, un istruttore subacqueo di livello 1 potrebbe guadagnare progressivamente esperienza nell’nsegnare e nel valutare sia Acque Confinate che in Acque Libere.
EN 14413-2 Instructor Level 2
Un istruttore subacqueo di livello 2 sarà qualificato a:
  • pianificare, organizzare e dirigere immersioni, condurre altri Subacquei Ricreativi di tutti i livelli in Acque Libere, comprese le operazioni di salvataggio
  • insegnare e valutare Subacquei Ricreativi di livello 1, 2 e 3
  • fare da supervisore ad un Istruttore Subacqueo di Livello 1
  • pianificare, organizzare e condurre corsi di addestramentoper subacquei
  • con addestramento addizionale adatto o esperienza adatta, pianificare, organizzare e condurre appropriate attività specifiche od attività subacquee operative

Comments are closed.